Home > Gnome, Guide, Internet, Linux, Pacchetti, Ubuntu > Integrare Thunderbird nel menu indicatore

Integrare Thunderbird nel menu indicatore

28 settembre 2010

Thunderbird nel menu indicatoreC’è chi lo ama e c’è chi lo odia ma l’indicatore dei messaggi presente nelle ultime versioni di Ubuntu è sicuramente un’idea innovativa e interessante.

Mozilla Thunderbird di serie non fornisce nessuna funzionalità di integrazione all’interno di questo menu, per cui chi vuol utilizzarlo, di solito è obbligato a ripiegare su Evolution. Ruben Verweij ha pensato a questa carenza e ha sviluppato Thunderbird Indicator, un’estensione per il programma di posta Mozilla che risolve questo problema.

PREMESSA POST PUBBLICAZIONE

Doh! pensavo fosse una notizia esclusiva ma scopro che l’aveva recensita OMGUbuntu domenica e prontamente tutti i blogger italiani come fanno sempre l’hanno scopiazzata (ho letto le notizie oggi, dopo alcuni giorni e ho trovato la stessa notizia, con la stessa soluzione di OMGUbuntu in almeno 4 blog differenti, ancora una volta complimenti, italiani).

Io ho trovato l’estensione a caso ieri su launchpad mentre cercavo un indicatore per disconnettere le unità USB. Quindi notizia non nuova ma almeno realizzata in una maniera differente (difatti tutti usano l’estensione 1.1 del sito Mozilla che è buggata) e più aggiornata, usando il PPA dello sviluppatore che ad oggi contiene la versione 1.3.

Spiacente per l’inconveniente ai miei lettori, alcuni dei quali sanno quanto io detesti tremendamente lo scopiazzamento di notizie viste altrove e, anche se l’argomento è simile a quello di molti altri blogger, questo articolo non è ispirato/copiato a nessun’altra notizia del web, voglio mantenere le distanze dall’odiosa categoria che sono i blogger italiani che tanto critico per la loro vanità e assenza di contenuti.

FINE DELLA PREMESSA POST PUBBLICAZIONE

Il pacchetto attualmente esiste soltanto per Maverick ma risulta funzionare anche su Ubuntu Lucid 10.04, vediamo quindi come installarlo, seguirò totalmente la maniera grafica, chi sa utilizzare il terminale saprà abbreviare di molto questo percorso.

Iniziamo a procurarci la chiave di cifratura del repository, dal menu Applicazioni ➔ Accessori ➔ Password e chiavi di cifratura. Avviata l’applicazione eseguiamo la ricerca con l’icona sulla barra degli strumenti.

Cerca chiavi remoteImmettiamo il numero di chiave FA2725F5 che corrisponde all’autore del repository.

Launchpad Wallpaper StacksVerrà trovata una chiave soltanto a nome Launchpad Wallpaper Stacks, cliccare sulla chiave ed esportarla mediante l’icona di salvataggio posta in alto. Salvando il file all’interno della propria cartella Home, sarà più facile da ritrovare successivamente.

Autenticazione Sorgenti softwarePer importare la chiave crittografica avviare l’applicazione Sorgenti software dal menu Sistema ➔ Amministrazione e spostarsi sulla scheda Autenticazione.

Nota bene: Gli utilizzatori di Maverick Meerkat 10.10 possono trovare il collegamento Sorgenti software all’interno dell’Ubuntu Software Center semplicemente aprendo il menu Modifica.

In basso è presente il pulsante Importa file chiave che consente di caricare il file della chiave appena esportata. Non appena eseguita l’importazione si vedrà la chiave nell’elenco sopra col nome Launchpad Wallpaper Stacks.

Aggiungi riga APTNella stessa finestra Sorgenti software spostarsi alla scheda Altro software e premere il pulsante Aggiungi.

Sul campo Riga APT inserire, su una sola riga:

deb http://ppa.launchpad.net/ruben-verweij/thunderbird-indicator/ubuntu
 maverick main

Le informazioni sul software disponibile non sono aggiornateFatto ciò, il repository è stato aggiunto, chiudere la finestra dal pulsante Chiudi e quando sarà richiesto, aggiornare i repository premendo su Ricarica.

Se venisse riportato l’avviso:

W: Errore GPG: http://ppa.launchpad.net maverick Release:
Le seguenti firme non sono state verificate perché la chiave pubblica
non è disponibile: NO_PUBKEY DBEAC8F5FA2725F5

Allora non si è eseguita correttamente l’importazione della chiave, non è un errore importante ma abbastanza noioso da vedere ad ogni aggiornamento, rieseguire correttamente il passaggio di importazione della chiave.

Ubuntu Software CenterAl termine dell’operazione sarà possibile installare il software tramite Ubuntu  Software Center. Il pacchetto si troverà col nome Thunderbird Indicator, eseguire l’installazione normalmente.

Chi utilizzerà il terminale per l’installazione dovrà fare riferimento al nome del pacchetto xul-ext-indicator.

Thunderbird nel menu indicatoreRiavviare Mozilla Thunderbird per godersi sin da subito l’integrazione col menu dei messaggi. Il menu resterà attivo anche dopo la chiusura di Thunderbird in modo da consentire anche l’apertura del programma attraverso il menu dei messaggi.

Notifica di un nuovo messaggioAl ricevimento di un nuovo messaggio, oltre a diventare verde la bustina del menu indicatore dei messaggi, sarà mostrata anche la notifica nello stile  moderno di Ubuntu.

Se lo si desidera, è possibile disattivare le notifiche classiche di Thunderbird semplicemente dal menu Modifica ➔ Preferenze.

Mostra un avviso all'arrivo di un messaggioBasterà togliere la spunta da Mostra un avviso per non ricevere più le notifiche classiche di Thunderbird. Non sarà neanche necessario riavviare l’applicazione.

In caso di malfunzionamento dell’indicatore assicurarsi di aver installato il pacchetto python-indicate, normalmente presente su Ubuntu.

  1. Marco
    18 novembre 2010 alle 14:53

    ottimo!! ma è normale che se mi arriva un email, non la leggo, chiudo e riapro thunderbird la riga ‘posta in arrivo’ non compaia più indicandomi e messaggi non letti??

    • 18 novembre 2010 alle 15:30

      sì è normale.
      questo indicatore non riporta il numero di messaggi non letti ma il numero di messaggi nuovi.

  2. Marco
    19 novembre 2010 alle 18:01

    okay grazie!!

  3. Cesare
    09 marzo 2011 alle 17:22

    Grazie è proprio quello che stavo cercando.

  4. 08 aprile 2011 alle 14:37

    Ciao, ottima guida!
    Volevo avvisarti che ti ho pubblicato qui!

    http://ubuntu-tricks.blogspot.com/2011/04/integrare-thunderbird-nel-menu.html

    Sperando in un tuo ritorno in tempi brevi ti saluto!
    Laerten

  5. Alfredo
    21 maggio 2011 alle 17:34

    Ciao,
    lo so che la mia domanda non è direttamente collegata, ma sai se è possibile sostituire il controllo di banshee nell’icona dell’audio con un’altra, ad esempio vlc?

Comment pages
  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: