Home > Dischi, Guide, Installazione, Linux, Partizioni, Sistema, Ubuntu, Varie, Windows > Installare Express Gate da Ubuntu

Installare Express Gate da Ubuntu

31 maggio 2010

Express GateExpress Gate è un sistema della ASUS basato sul software Splashtop di DeviceVM, una distribuzione commerciale GNU/Linux per l’avvio istantaneo del computer. All’accensione del computer, prima che parta il controllo hardware del BIOS, viene avviato Splashtop dal quale l’utente ha la possibilità di navigare, giocare online, chattare su MSN, Yahoo e Skype, guardare le fotografie o leggere file PDF.

Express Gate però non è preinstallato sulle schede madri ASUS ma è necessario avviare la sua installazione tramite DVD di supporto alla scheda madre, solo che ovviamente, l’installer è soltanto per Windows, vediamo quindi come eseguire la sua installazione da Ubuntu.

Ci sono quattro requisiti fondamentali per la corretta installazione di Express Gate:

  1. Il BIOS della scheda madre ASUS deve supportare l’Express Gate
  2. Una partizione con almeno 500 MB liberi formattata in FAT32 oppure NTFS, non sono permesse partizioni ext3/4 o di altro tipo. La partizione potrà essere sia primaria sia logica, sia all’inizio che alla fine del disco non ha importanza. Non è neanche necessario che sia contrassegnata come avviabile.
  3. I files di installazione di Express Gate, presenti nel DVD della scheda madre. Sebbene siano disponibili anche sul sito ufficiale ASUS ne ho scaricati parecchi ma si sono rivelati tutti danneggiati.
  4. La presenza di Wine, il software che consente l’esecuzione di programmi progettati per Windows, installabile tramite Ubuntu Software Center o dal gestore di pacchetti.

Installazione di Express GateIl nome del file di installazione può variare, in alcuni casi si chiama semplicemente setup.exe, in altri casi ha nomi più complessi come quello visibile nell’immagine.

The file is not marked as executableSe venisse riportato l’errore mostrato sopra seguire queste istruzioni, necessarie per poter eseguire il programma di installazione con Wine con le nuove politiche di sicurezza di Ubuntu.

Avviare quindi l’installazione del file di installazione con Wine che richiederà semplicemente la pressione di un paio di pulsanti Avanti (Next).

Extracting Express Gate.msi Installazione di Express Gate

Prestare attenzione solo a un passaggio: quello in cui viene richiesta la destinazione dove installare il software.

Choose target volume

Quando verrà richiesto dove installare il programma la casella di scelta del percorso potrà presentarsi vuota come nell’immagine, in tal caso procedere normalmente premendo su Next. Se venisse invece mostrato un elenco di periferiche assicurarsi di scegliere il volume C:, con altri non verrebbe completata l’installazione.

The wizard is ready to begin installation Copying new files Click finish to exit the wizard

Il resto dell’installazione procederà senza intoppi. Completata l’installazione bisognerà copiare nella partizione FAT/NTFS (vedi punto 2 all’inizio)  i files appena installati.

Esplora unità C:A tal scopo aprire dal menu Applicazioni – Wine – Esplora unità C:

Esplorazione files C:

Sarà mostrato il contenuto dell’unità C: di Wine. Selezionare le due cartelle ASUS.000 e ASUS.SYS e i due files splash.idx e version e copiarli nella partizione per Express Gate.

Partizione dati Express Gate

Se si utilizza una nuova partizione dedicata, essa sarà presentata come nell’immagine, con le 4 icone appena copiate. Resta un’ultima messa a punto da fare.

Aprire un terminale ed eseguire:

sudo blkid
[sudo] password for ubuntu:
/dev/sda1: UUID="a81231b3-3355-4577-b80e-7e563b883720" TYPE="ext4"
/dev/sda2: UUID="34c8debc-e007-4e6d-8809-4e153f54d6fc" TYPE="ext3"
/dev/sda3: UUID="f7703b1b-b582-4d73-aedd-cffb3d7d53c0" TYPE="swap"
/dev/sda4: UUID="713C2954345E3E2E" LABEL="Express Gate" TYPE="ntfs"

Sarà presentato l’elenco delle partizioni rilevate, una di queste sarà la partizione che useremo per Express Gate, nell’esempio l’ultima. Copiare il suo valore UUID, nell’esempio sopra 713C2954345E3E2E.

Aprire il file splash.idx nella partizione FAT/NTFS con un editor di testo che si presenterà all’incirca così:

root=UUID=58D3D4531AC2B16F defconf=it
/ASUS.SYS
/ASUS.000

Modificare la prima riga indicando il valore UUID copiato in precedenza, nel nostro esempio:

root=UUID=713C2954345E3E2E defconf=it
/ASUS.SYS
/ASUS.000

Salvare infine il file, riavviare ed abilitare sul BIOS l’opzione dell’Express Gate. Prima che venga presentato il logo ASUS e quindi l’avvio del BIOS sarà mostrato Express Gate, basterà un click sulle sue funzioni per avviarlo.

Express Gate is not installedSe venisse mostrato questo errore tornare sul BIOS e modificare l’impostazione Configure SATA as da AHCI a IDE e l’opzione SATA Configuration in Compatible o Enhanced e riavviare.

Guide di riferimento:

Express Gate e Ubuntu 9.04 su Tuxmind.org

How-To Install Express Gate / Splashtop on Asus Motherboards from Ubuntu

  1. Berserker79
    31 maggio 2010 alle 18:13

    Interessante, cmq c’è da dire che l’avvio non è poi così istantaneo come si crede. con una manciata di secondi in più avvio la mia 10.04 e ho un sistema operativo completo.
    Lo vedo utile come sistema per far collegare un ospite che vuole accedere ad internet o a msn.
    Non sò se hai notato che con la 10.04, hanno introdotto un controllo sulle partizioni da montare presenti du fstab, che segnala eventuali partizioni mancanti, proponendo se schippare il mount, oppure se provare a montarla a mano.
    Me ne sono accorto per puro caso perché avevo staccato l’alimentazione del mio hdd esterno. Sinceramente non mi ha convinto più di tanto, dato che il sistema resta in attesa della risposta dell’utente.

    • 31 maggio 2010 alle 19:26

      come non e` istanteneo express gate?
      la scelta iniziale parte prima del bios e il resto si avvia in meno di 3 secondi, le altre applicazioni si avviano in tempo zero.

      si ho notato la cosa su fstab, puo` essere fastidioso ma almeno propone un feedback per l’utente, sopratutto se niubbo.

      • Berserker79
        31 maggio 2010 alle 19:44

        dico solo che non è istantaneo come dicono. sulla scatola della MB viene scritto “Online in 5 sec”, ma in pratica ci sta di più. L’avvio di Lucid non è poi tanto più lento. ti ripeto, lo vedo bene da far utilizzare ad un ospite in modo che non si rischi di farsi insozzare il pc.

      • 31 maggio 2010 alle 19:47

        al prossimo riavvio te lo cronometro.
        lucid impiega almeno il triplo del tempo e piu` del quadruplo se apri i programmi

      • 31 maggio 2010 alle 21:05

        dall’accensione alla finestra di scelta meno di 1 secondo.

        scegliendo di avviare il browser direttamente, dalla finestra iniziale di splashtop in 9 secondi circa hai sia sistema, sia connessione stabilita sia browser avviato.

        con un’applicazione piu` leggera come pidgin dalla finestra di avvio splashtop all’apertura del client di chat passano 6 secondi.

        con splashtop gia` avviato invece il browser si avvia in meno di 2 secondi.

        lucid in 10 secondi non carica nemmeno il login, figuriamoci il desktop, fare la connessione e avviare firefox.

      • Berserker79
        01 giugno 2010 alle 19:19

        A parer mio un utente linux non ne ha bisogno. Io da più di un anno c’è l’ho installato e l’avrò uasto un paio di volte. Certo se avessi installato il pachidermico windows che per avviarsi e diventare operativo impiega anni luce allora le cose sarebbero diverse. A chi ha windows, magari, può tornare utile per accedere online al proprio conto in banca in sicurezza.

  2. 31 maggio 2010 alle 18:50

    Ciao. esiste un’alternativa free valida anche per altri pc?

    • 31 maggio 2010 alle 19:27

      non mi pare ne esistano di free, dopotutto il bios deve supportarlo e quindi essere studiato allo scopo.
      express gate si avvia PRIMA del bios, non e` un sistema operativo che parte col boot.

  3. NevidS
    03 giugno 2010 alle 8:08

    Avendo una P5Q-deluxe ho sempre avuto di default Slashtop, ma purtroppo funziona non supporta la connessione wifi ma solo con il cavo di rete.
    Mi chiedo se tecnicamente è possibile far riconoscere anche la penna wifi oppure è fantascienza.

    • 03 giugno 2010 alle 13:18

      fantascienza.
      splashtop è proprietario e ricompilare il tutto è abbastanza complicato.

      • 13 luglio 2010 alle 19:20

        Sei sicuro che sia proprietario? O.o

        http://www.splashtop.com/open_source.php

        Quoto che ricompilare tutto debba essere una bella sfida😀

      • 13 luglio 2010 alle 19:28

        si, e` proprietario.
        nell’archivio opensource ci sono i software opensource (pidgin, firefox e altre robe da loro modificate) dei quali onestamente non interessa niente a nessuno.

  4. valery
    09 settembre 2010 alle 21:26

    ragazzi ma perchè quando da express gate premo il tasto “accedi al sistema operativo” si spegne il pc’?’?

  5. PatrisX
    03 febbraio 2011 alle 13:49

    Ciao muflone, ho appena acquistato una nuova scheda madre asus con express gate.
    immagina la mia sorpresa vedendo che express gate non è già installato e ci vuole windows per installarlo. Ottima la tua guida per installarlo da ubuntu.
    Vorrei dei chierimenti se possibile. Io sapevo che l’EG risiede in una memoria flash nella MB. La partizione di 500 mb di cui tu parli, a che serve esattamente? all’OS EG, o ai dati che volessimo salvare durante l’uso di tele OS?
    Io devo ancora fare tutta l’installazione, avendo provato EG, dici che ne vale la pena? cosa ci si può fare a parte navigare?
    grazie

    • 27 marzo 2011 alle 14:45

      sulla mia scheda madre l’EG e` memorizzato in una partizione, non in una memoria flash.
      puo` essere che esistano MB dotate di memoria flash per l’EG ma non ho mai investigato
      ciao

    • 27 marzo 2011 alle 14:46

      e.. dimenticavo..
      le limitazioni di EG sono enormi, con cosi` pochi e limitati software non c’e` molto da fare oltre che cercare qualche soluzione rapida senza caricare l’os.

      il wine puoi anche eliminarlo al termine, ricordandoti di eliminare anche i files nel disco C di wine (lo trovi nel menu applicazioni – wine)

  6. PatrisX
    03 febbraio 2011 alle 14:05

    Ah, scusa, una volta installato express gate, wine naturalmente lo posso eliminare, vero?

  7. Eniade
    19 febbraio 2011 alle 11:58

    ciao, scusa puoi aiutarmi?
    ho fatto i passaggi ma al momento dell’installazione mi dice “partizione ef non presente installazione annullata”.
    come posso fare? io la partizione efi la ho in sda4 anzichè 2 come riportato nelle guide…

    grazie

  8. Enrico
    25 febbraio 2011 alle 23:55

    ciao a tutti, a me durante l’installazione mi dice che non trova la partizione EF. allora ho formattato 8 mega in EF. ma avviando da terminale mi viene fuori questo errore:
    root@alice-1015PEM:/home/alice# wine Scaricati/ExpressGate/ExpressGate.exe
    fixme:system:SetProcessDPIAware stub!
    fixme:iphlpapi:NotifyAddrChange (Handle 0x8fee914, overlapped 0x8fee918): stub
    wine: configuration in ‘/root/.wine’ has been updated.
    fixme:storage:create_storagefile Storage share mode not implemented.
    fixme:wbemprox:wbem_locator_ConnectServer 0x126828, L”ROOT\\WMI”, (null), (null), (null), 0x00000000, (null), (nil), 0x32e350)
    wine: cannot find L”C:\\windows\\system32\\diskpart.exe”
    File non trovato

    err:ole:dispatch_rpc no apartment found for ipid {ffffffff-ffff-ffff-3100-000008000000}
    err:rpc:I_RpcReceive we got fault packet with status 0x80010108
    err:ole:dispatch_rpc no apartment found for ipid {ffffffff-ffff-ffff-3100-000008000000}
    err:rpc:I_RpcReceive we got fault packet with status 0x80010108
    err:ole:dispatch_rpc no apartment found for ipid {ffffffff-ffff-ffff-3100-000008000000}
    err:rpc:I_RpcReceive we got fault packet with status 0x80010108
    err:ole:dispatch_rpc no apartment found for ipid {ffffffff-ffff-ffff-3100-000008000000}
    err:rpc:I_RpcReceive we got fault packet with status 0x80010108
    err:ole:dispatch_rpc no apartment found for ipid {ffffffff-ffff-ffff-3100-000008000000}
    err:rpc:I_RpcReceive we got fault packet with status 0x80010108

    diskpart.exe dove lo trovo?

    grazie

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: