Home > Debian, Linux, Sistema, Ubuntu, Varie > Chi ha detto che non esistono virus su Linux?

Chi ha detto che non esistono virus su Linux?

01 aprile 2010

VirusSono estremamente frustrato, oggi mi sono scontrato con qualcosa più grande di me, qualcosa che non mi aspettavo, alla quale ero preparato ma evidentemente non abbastanza.

Questa sera ho acceso come al solito il mio computer e all’avvio tutto quanto si è mostrato regolare salvo la presenza di numerosi files strani sulla scrivania, nella home e in molte altre cartelle, files con nomi del genere:

a-49i-1b.cda
klrajkl.erl
opvj apoe.zq
vraerv.mf

.. e così via.

Subito appena ho eliminato i primi ho trovato tanti altri compagnetti in altre cartelle e man mano che la pulizia procedeva ho notato che riapparivano nuovamente con nomi altrettanto esotici.

Un po’ insospettito ho avviato il monitor di sistema che mi è apparso così:

Monitor di sistemaTutti e quattro i core altamente impegnati a far qualcosa a me sconosciuto. Immediatamente mi sposto nella scheda Processi per verificare che cavolo stia succedendo e ciò che mi appare è molto più inquietante.

Processi sh del monitor di sistema

Un enorme lista di processi sh di origine sconosciuta, l’elenco è molto più lungo di quello mostrato sopra. Il tempo CPU è sempre di una manciata di secondi, l’ID cambia continuamente, segno quindi che si rigenerano automaticamente in maniera continua.

Provo a chiuderne uno e non succede niente, esso resta al suo posto, salvo sparire dopo pochi secondi per lasciare il posto ai suoi fratelli omonimi.

Il sistema è praticamente inutilizzabile, di una lentezza esasperante e il disco a lavorare continuamente senza smettere.

Tornando al monitor di sistema noto che si sta avvicinando l’apocalisse:

Monitor di sistema con quasi 6,5 GB di memoria usata

Un utilizzo abnorme sia di CPU sia di memoria, in pochi istanti riempiti totalmente i 4 GB di RAM e pochi secondi dopo riempiti anche 4 GB di swap, questa è l’ultima fotografia che sono riuscito a scattare col Cattura schermata.

Non appena superati i 3 GB di swap il sistema è diventato immobile, nessun programma rispondeva più, soltanto il grafico avanzava.

Mi sposto sul terminale a scomparsa che tengo sempre aperto, ho il tempo di eseguire un ps aux per vedere quest’orrore:

ps aux con i virus

Da lì a pochi secondi il sistema si è fermato totalmente, non risponde più a nulla, nemmeno ai fatidici CTRL+ALT+F1 o ALT+STAMP+GREISUB.

Spengo dal pulsante e ai miei occhi appare un funesto Operating system not found, non v’è più nessuna traccia nè di Linux né delle mie partizioni. Ho avviato col cd di installazione di Ubuntu e al posto delle partizioni ho un enorme spazio non partizionato su 2 dei 3 hard disk del mio computer.

Mi dispiace dirlo, ma oggi è crollata una delle maggiori certezze che avevo, l’invulnerabilità di Linux, la sua sicurezza e la stabilità.

La fine

Posso sopportare i programmi incompleti, difettosi, la mancanza dei software professionali (Photoshop, Autocad, Office, Visual Studio), potrei pure sopportare il fatto che metà delle mie periferiche hardware non funzionano con Linux, potrei persino sopportare la poca stabilità del sistema con Ubuntu.

Non posso però sopportare la presenza di virus nel mio sistema, il computer voglio usarlo, se devo preoccuparmi pure di difendermi da virus giunge il momento di usare soluzioni più professionali.

La mia esperienza con Linux finisce qui, adesso sto scrivendo da uno splendido Macbook con OSX 10.5.

Attenzione per chi non l’avesse ancora capito: si tratta di uno scherzo, un pesce d’aprile!
(pienamente riuscito visto il numero di boccaloni)

  1. Anonimo
    01 ottobre 2011 alle 14:09

    me la sono fatta addosso

  2. Anonimo
    02 novembre 2011 alle 11:18

    Aahahah sei un pazzo sto appena per passare a linux e mi stavi facendo cambiare idea ahahaha Grande

  3. Anonimo
    22 aprile 2012 alle 18:04

    hahahahh cazzo ci son cascato anch’io, uso linux da 10 anni e mè venuta lapelle d’oca!!!!

  4. Anonimo
    23 agosto 2012 alle 16:53

    Bella!! Mi sembrava impossibile ma è scritta così bene che ho abboccato.

  5. Anonimo
    04 ottobre 2012 alle 20:10

    avevo proprio abboccato!

Comment pages
1 7 8 9
  1. 18 marzo 2012 alle 20:43
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: