Home > BlueWho, Cellulare, Connessioni, Debian, Gnome, Linux, Multimedia, Pacchetti, Ubuntu > Tenere traccia dei dispositivi bluetooth con BlueWho

Tenere traccia dei dispositivi bluetooth con BlueWho

06 gennaio 2010

BlueWhoBlueWho è un mio nuovo progetto che consente di tenere traccia di tutti i dispositivi bluetooth che sono rilevabili dal nostro sistema e ricevere notifiche sia audio che video ogni volta che un nuovo dispositivo diventa rilevabile.

Può essere utilizzato sia con la scansione manuale attraverso il pulsante Rileva dispositivi oppure si può attivare la Scansione automatica che ripeterà la ricerca all’infinito fino a che non venga disattivata la scansione automatica.

BlueWho italianoTutti i dispositivi rilevati saranno conservati anche dopo la chiusura dell’applicazione e mantenuti fino a che non venga cancellato l’elenco attraverso il pulsante Pulisci.

Per ogni dispositivo rilevato sarà mostrata l’icona corrispondente, il tipo di periferica (cellulari, smartphone, auricolari, scanner, stampanti, etc), il suo nome, l’indirizzo bluetooth e l’orario dell’ultima rilevazione.

Se si tratta di un nuovo dispositivo, ovvero non rilevato in precedenza, sarà mostrata una notifica che informa della sua presenza.

BlueWho italiano notificaInoltre sarà possibile ricevere anche un avviso sonoro oltre la notifica visiva. Ovviamente sarà possibile regolare entrambe le notifiche attraverso le preferenze dell’applicazione.

BlueWho italiano preferenzeOltre le notifiche è possibile regolare dalle preferenze anche il comportamento all’avvio dell’applicazione in modo che automaticamente vengano cercati nuovi dispositivi oppure che si attivi direttamente la scansione automatica.

BlueWho italiano servizi disponibiliPer ogni dispositivo trovato è possibile eseguire un’analisi per la ricerca di servizi disponibili all’utilizzo. Si tratta di una funzione puramente informativa, la loro effettiva usabilità dipenderà dall’avvenuta associazione e configurazione del dispositivo col nostro sistema.

BlueWho alla versione attuale è dotato di traduzione inglese, italiana e francese (grazie a Emmanuel).

Per la sua installazione occorre aggiungere il repository di Ubuntu Trucchi e installarlo tramite Synaptic oppure con:

sudo apt-get install bluewho

Una volta installato il pacchetto lo si troverà all’interno del menu Applicazioni -> Internet.

Si raccomanda di eseguire l’installazione dal repository in modo da poter ricevere gli aggiornamenti del programma in maniera semplice.

Sul sito ufficiale del progetto sono disponibili sia il codice sorgente sia i singoli pacchetti da scaricare. Tuttavia in questo modo non si riceveranno automaticamente gli aggiornamenti del programma.

Può essere utilizzato sia con la scansione manuale attraverso il pulsante Rileva dispositivi oppure si può attivare la Scansione automatica che ripeterà la ricerca all’infinito fino a che non venga attivata la scansione automatica.
  1. superlex
    07 gennaio 2010 alle 12:26

    Ciao! Non funziona il link al repository forse..

  2. superlex
    07 gennaio 2010 alle 12:27

    come non detto🙂

    • 07 gennaio 2010 alle 14:15

      quindi funziona?

      • superlex
        07 gennaio 2010 alle 15:56

        sì sì, non so perché, ma sta mattina mi riportava sì al tuo, ma sua una pagina vuota con al centro la scritta “pagina non trovata” e una casellina di ricerca, mentre se andavo nel pannello superiore del sito e cliccavo su “Il Repository” andava tranquillamente alla pagina giusta..
        Adesso invece è tutto ok🙂

  3. Berserker79
    09 gennaio 2010 alle 18:48

    Ciao, ho installato il programma sia dal pacchetto deb scaricato dal sito sia dai repo, ma in entrambi i casi la gui è completamente diversa da quella mostrata nelle foto allegate all’articolo. Come mai???

    • 09 gennaio 2010 alle 18:49

      che ha di diverso?
      allegala su imageshack.us

  4. Berserker79
    09 gennaio 2010 alle 19:36

    cmq non mi rileva il mio adattatore bluetooth per fare la scansione.

    • 09 gennaio 2010 alle 19:41

      beh la gui è quella
      la barra degli strumenti è quella di karmic che per impostazione predefinita toglie le descrizioni sotto le icone, lo regoli dalle preferenze dell’aspetto.

      le icone sono diverse perché dipendono dal tema.

      quanto all’adattatore, non vedo l’icona del bluetooth nella tray, il servizio sei sicuro che sia attivo?

  5. Berserker79
    09 gennaio 2010 alle 19:53

    Ok, mi ha portato fuori strada il fatto che sotto le icone non ci fossero le descrizioni. Non credevo dipendessero dal file manager. nella foto l’adattatore non è inserito, ma quando ho provato ovviamente era inserito ed era presente l’icone del bluetooth nella tray.
    Cmq l’icona che hai scelto per il programma è stupenda, sicuro che sia farina del tuo sacco….. dimmi la verità, chi è il tuo grafico?

    • 09 gennaio 2010 alle 20:20

      rimetti l’adattatore e riprova col programma, se non funziona mi interessa saperlo.
      ti avverte che non trova un adattatore locale?
      se esegui da terminale
      hcitool dev
      te lo riporta invece?

      l’icona l’ho fatta io copiando e incollando varie icone dei temi gnome e tango, non mi piace proprio ma non so far di meglio

  6. Berserker79
    09 gennaio 2010 alle 20:49

    Esatto, mi riporta che non trova il dispositivo locale.
    Questo e quello che mi riporta il terminale:
    berserker@ubuntu-desktop:~$ hcitool dev
    Devices:
    hci0 11:11:11:11:11:11

    Cmq se utilizzo il gestore bluetooth di linux, l’adattatore funziona e rileva i dispositivi. Ho provato col controller del mio wii ^_^ e lo ha riconosciuto come joypad.

    • 09 gennaio 2010 alle 21:01

      disabilita dalle preferenze la voce mostra adattatori locali e riprova.

      • Berserker79
        09 gennaio 2010 alle 21:11

        Ok, funziona.

      • 09 gennaio 2010 alle 21:20

        ok grazie
        mi mandi la screenshot col controller della wii?

        se quell’adattatore bluetooth è esterno me lo presti e ti lascio il mio?
        vorrei farci qualche prova per capire perché non te lo rileva

      • Berserker79
        10 gennaio 2010 alle 23:25

        L’adattatore lo porto a lavoro domani, non c’è bisogno che mi porti il tuo, tanto lo uso raramente.

      • 11 gennaio 2010 alle 20:06

        comunque non e` colpa dell’adattatore.
        ho provato sia il tuo che un altro ed entrambi vengono rilevati, pure se collegati a caldo.

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: