Home > Comandi Console, Gnome, Guide, Installazione, Linux, Sistema, Ubuntu > Cambiare il nome del computer

Cambiare il nome del computer

21 febbraio 2009

Al momento dell’installazione del sistema operativo viene richiesto anche il nome da assegnare al computer e generalmente corrisponde al nome dell’utente principale seguito da -desktop. Con questo nome la macchina verrà vista in rete e sarà anche mostrato all’acceso dell’utente, tuttavia cambiare questo nome dopo l’installazione può risultare difficoltoso.

Da Ubuntu 8.10 non è più presente l’utilità di amministrazione della rete che consentiva il cambiamento con semplicità dell’host ma è tuttavia possibile installarlo tramite l’utilità Aggiungi/Rimuovi dal menu Applicazioni.

Gnome Network Administration Tool

Alternativamente può essere installato con:

sudo apt-get install gnome-network-admin

Sistema, Amministrazione, ReteUna volta installato lo si potrà trovare all’interno del menu SistemaAmministrazione alla voce Rete.

Inizialmente la finestra risulterà bloccata, premere il pulsante Sblocca e quando richiesto inserire la password del proprio utente.

Informazioni dell'host

Spostandosi sulla terza scheda Generale sarà possibile modificare il nome del computer.

Il nome dell'host è cambiato

Al termine della modifica apparirà un avviso che informa della necessità di disconnettersi se si desidera procedere con il cambio del nome dell’host. Confermare la modifica cliccando su Cambia nome host e quindi disconnettere il proprio utente (non è necessario riavviare la macchina).

Già all’accesso sarà possibile leggere il nuovo nome del computer.

Chi non volesse utilizzare l’applicazione qui descritta può effettuare il cambio tramite terminale avendo cura di seguire esattamente le indicazioni qui riportate.

Modificare il file /etc/hostname utilizzando l’utente root con:

sudo nano /etc/hostname

Scrivere all’interno del file unicamente il nome del computer, sulla prima riga, uscire con CTRL+X e salvare all’uscita. Applicare quindi il nuovo nome con:

sudo hostname -F /etc/hostname

E infine modificare il file hosts con

sudo nano /etc/hosts

Questo ultimo passaggio è fondamentale, il nome dell’hostname deve avere una voce corrispondente nel file hosts. Se così non fosse non sarebbe più possibile utilizzare il comando sudo e quindi verrebbero impedite tutte le operazioni amministrative.

Al termine delle modifiche disconnettere il proprio utente e ricollegarsi.

  1. Anonimo
    22 maggio 2010 alle 16:55

    Ottimo. Utilizzato il comando da consolle sotto Linux Mint Helena

  2. 07 giugno 2010 alle 10:24

    Ciao, volevo dirti che ho provato la procedura grafica ma non ha funzionato, anche dopo il riavvio. Ho Ubuntu 10.04 64bit su un portatile dell. Immagino potrebbe essere un bug di questa versione comunque poi con i comandi da terminale ha funzionato.

    • 07 giugno 2010 alle 11:59

      considera che quello strumento è di 2 anni fa, non so nemmeno se sia ancora supportato sulla 10.04

  3. 03 gennaio 2011 alle 14:05

    ciao a tutti ho sbagliato a scrivere il nome utente sul forum del ddr planet e ora non si può più togliere,ma penso ke ci sarà qualche trucco per cambiarlo.se sapete qualcosa per favore rispondetemigrazie dell’ attenzione

    • 03 gennaio 2011 alle 14:48

      che accidenti c’entra quel forum con questo blog?

  4. Anonimo
    26 ottobre 2011 alle 16:42

    Grazie per le vostre dritte – dal terminale tutto ok anche con versioni più recenti – tuttavia credo che il 2° e 3° passaggio dovrebbero essere invertiti … ciao da silvio

  5. Anonimo
    04 dicembre 2011 alle 9:56

    Veramente utile; tuttavia ha funzionato solo cambiando gli script di configurazione e non attraverso l’interfaccia grafica. Grazie

  1. 18 agosto 2009 alle 15:52
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: