Home > Comandi Console, Dischi, Guide, Linux, Ubuntu, VirtualBox, Virtualizzazione > Creare un’immagine floppy per VirtualBox

Creare un’immagine floppy per VirtualBox

08 giugno 2008

VirtualBox consente di creare nuove macchine virtuali che siano in grado di compiere quasi qualsiasi attività ma possiede un limite alquanto strano. Il suo Gestore dei dischi virtuali è in grado di utilizzare immagini floppy ma non di crearne di nuove, eppure si tratta di un’operazione davvero molto semplice.

Per copiare il contenuto di un floppy disk reale in un file immagine nuovo basterà avviare una finestra di terminale, spostarsi nella directory dove si desidera porre l’immagine ed eseguire il comando:

dd if=/dev/fd0 of=floppy.img

Qualunque sia la dimensione del dischetto copiato, sia esso pieno o vuoto, verrà creato un file di nome floppy.img nella directory corrente. L’output risultante sarà il seguente:

2880+0 registrazioni dentro
2880+0 registrazioni fuori
1474560 byte (1,5 MB) copiati, 48,4322 s, 30,4 kB/s

Se volessimo invece creare un’immagine floppy vuota, senza appoggiarsi ad un disco floppy, il comando è questo:

dd if=/dev/zero of=floppy.img bs=1024 count=1440

Per creare un’immagine di nome floppy.img di 1.44 MB, il classico floppy ad alta densità. Alla stessa maniera sarà possibile creare immagini floppy da 720 KB modificando il valore count a 720 oppure dischi da 2.88 MB indicando 2880.

Fatto ciò su VirtualBox basterà avviare il Gestore dei dischi virtuali dal menu File, spostarsi sulla scheda Immagini floppy, cliccare il pulsante Aggiungi e scegliere il file immagine appena creato.

Aggiunta l’immagine al sistema dei dischi di VirtualBox sarà possibile associarla alle singole macchine virtuali alla solita maniera, dalle impostazioni della macchina.

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. 08 giugno 2008 alle 22:33
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: