Home > Comandi Console, Guide, Linux, Ubuntu > Cambiare la propria password

Cambiare la propria password

23 febbraio 2008

Abbiamo visto come poter ripristinare la password perduta o dimenticata, ma è importante cambiare ogni tanto la propria parola d’ordine di accesso per esser certi che nessuno la impari osservandoci mentre la digitiamo oppure per sceglierne una differente per comodità.

Non è naturalmente necessario effettuare il lungo giro indicato in precedenza ma ogni utente può cambiare le propria password a piacimento, senza riavvii o anche a distanza purché connesso al sistema con la propria parola d’ordine.

Informazioni utente

Informazioni sull’utentePer far ciò aprire il menu Sistema, Preferenze e quindi Informazioni utente, da qui sarà possibile effettuare l’operazione oltre che assegnare informazioni personali sul proprio utente, utile generalmente se siamo collegati ad un sistema centralizzato usato da più utenti.

Il pulsante in alto a destra Cambia password consente di cambiare la propria parola d’ordine d’accesso.

Cambia password Immettere la nuova password

Sarà richiesto la parola d’ordine attuale, immetterla nella prima casella e premere il pulsante Autentica. Se questa è giusta si sbloccheranno le altre due caselle nelle quali inserire e confermare la nuova parola d’ordine di accesso.

Verificare in basso che non sia riportato Le due password non corrispondono e se la parola d’ordine è ritenuta valida dal sistema, cioè non troppo breve e non troppo semplice, premendo il pulsante Cambia password questa verrà cambiata.

Chi non vuol utilizzare o non ha accesso all’interfaccia grafica può cambiare la parola d’ordine da console digitando semplicemente passwd in un qualsiasi terminale. Sarà richiesta la parola d’ordine attuale e quella nuova, da inserire due volte in maniera uguale.

paperotto@paperotto-desktop:~$ passwd
Changing password for paperotto.
Parola d'ordine UNIX (corrente):
Immettere nuova parola d'ordine UNIX:
Reimmettere la nuova parola d'ordine UNIX:
passwd: password aggiornata correttamente

Questo modificherà la nostra parola d’ordine di accesso, tenerla a mente, sarà attiva da subito e non è necessario alcun riavvio né disconnessione.

  1. marcolino
    21 aprile 2010 alle 14:09

    esiste anche un opzione per ridurre i caratteri ???

  2. danialbi77
    01 luglio 2010 alle 12:07

    scusa muflone,la domanda e’ banale……ma la risposta e’ vitale!!
    per due anni ho avuto come password del mio utente di ubuntu una certa parola,mi ricordo che in fase di installazione del s.o. mi diceva che non era “sicura”,ma io la volevo lo stesso,ed infatti l’ho usata per due anni….
    oggi,semplicemente perche non riesco a stare fermo ho provato a cambiarla sia con interfaccia grafica che da terminale tramite passwd….
    ora che pero’ rivoglio la mia vecchia password non c’e’ verso di fargliela accettare,mi dice sempre che e’ troppo “semplice”…..come posso forzare il sistema affinche accetti la password che voglio io???

  3. danialbi77
    01 luglio 2010 alle 12:09

    chiedo scusa muflone,bastava leggere i commenti gia presenti in questa pagina……

  4. giampiz
    13 ottobre 2010 alle 11:47

    ciao muflone
    sarebbe utile integrare questa guida indicando cosa fare con il gestore portachiavi;
    se cambi password utente il gestore portachiavi chiede la (vecchia) password ad ogni sua attivazione; se il portachiavi contiene ad esempio la password della connessione wifi, la richiesta avviene ad ogni login
    grazie

    • 13 ottobre 2010 alle 12:08

      ciao

      tecnicamente cambiando la password dalle informazioni utente DOVREBBE aggiornare pure quella del portachiavi.

  5. Gabriele
    23 novembre 2011 alle 15:55

    Ciao, premetto che sono poco pratico di informatica, quindi vi chiedo il favore di parlare semplice. Ho il problema che dopo aver tolto la password il sistema me la chiede lo stesso per ogni azione per cui serva certificarsi (aggiornamenti, installazione programmi…), quindi non riesco a far nulla. Stessa cosa se provo col comando (devo metterci davanti “sudo”, vero?): se lascio vuoto non me l’accetta. Ho sbagliato qualcosa?

Comment pages
  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: